Immersione alla Grotta dello Zaffiro

  • Zona C
  • Profondità: -15
  • Orientamento: medio
  • Fondale: Grotte, roccia
  • Visibilità: ottima

Stupenda per la sua inaspettata maestosità e per le calde sfumature di colori che vanno dal blu scuro all’azzurro intenso, è considerata una delle immersioni più belle della nostra penisola. Essendo di poca profondità (l’ingresso è a circa 3-4 metri di profondità) è possibile anche effettuarla in apnea.
Lo specchio interno è un vero è proprio lago che misura oltre una quarantina di metri di diametro, poco profondo e contornato da numerose stalagmiti, che spesso arrivano a congiungere il soffitto col pavimento. Il rinvenimento in questa grotta di alcune schegge di pietra lavorata fa presumere che un tempo fosse abitata. Ma alla bellezza di questo scenario si aggiunge la ricchezza e la varietà di vita sottomarina. Si possono incontrare Cerianthus contornati da Apogon e da tanti gamberettti del genere Mysis. Internamente è invece possibile rinvenire molte specie di granchi e molluschi tra cui eleganti cipree mediterranee. Ma se ancora ci sembra poco, uscendo per l’accesso secondario (sui 15-16 metri) possiamo godere di un’ulteriore varietà di organismi stanziatisi su di un pianoro detritico, coperto nuovamente dalla luce naturale dei raggi del sole.

 

(testi a cura di Linda Testa)

Vuoi partecipare ad un'immersione guidata?

Contattaci!