Confermate le 5 Bandiere Blu nell’AMP Punta Campanella

14 maggio 2024

HOME

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

Cinque comuni dell’AMP Punta Campanella confermano, ancora una volta, la Bandiera Blu. La cerimonia si è svolta questa mattina a Roma. Per poter ottenere il prestigioso vessillo conferito dalla FEE (Fondazione per l’Educazione Ambientale), i comuni hanno dovuto preparare una documentazione specifica riguardante la qualità delle acque (attestata dall’ARPAC), la gestione dei rifiuti, le attività di educazione ambientale e altri aspetti rilevanti.

La presenza di un’Area Marina Protetta e le diverse attività condotte insieme ai comuni sono molto importanti nell’assegnazione dei punteggi che hanno portato a questo risultato.
“Una conferma che ci aspettavamo e sulla quale non avevamo dubbi – commenta Lucio Cacace, Presidente dell’AMP Punta Campanella – Del resto, già in primavera, alcune riviste e organizzazioni internazionali avevano riconosciuto il grande valore di due siti della nostra Area Marina Protetta: la Baia di Ieranto, inserita tra le 100 spiagge più belle al mondo e prima in Italia nella Guida Lonely Planet, e Marina del Cantone, riconosciuta tra le spiagge più Blue d’Europa dall’agenzia internazionale Cv Villas. La qualità del nostro mare va assolutamente tutelata e, laddove possibile, ulteriormente migliorata”.

Per Massa Lubrense, che potrà esporre la bandiera blu in 4 spiagge (Marina del Cantone, Recommone, Baia delle Sirene e Puolo) si tratta del diciassettesimo riconoscimento consecutivo, cosi come per Positano. Premiazioni più recenti (7 e 5 anni consecutivi) invece per i comuni di Sorrento, Piano di Sorrento e Vico Equense. Le bandiere blu danno valore al lavoro svolto dall’Area Marina Protetta di Punta Campanella in questi anni per proteggere il mare, attraverso una serie di azioni di sensibilizzazione, educazione e informazione ambientale per la qualità delle acque e per la pulizia delle spiagge.

“Un ottimo risultato per il tutto il comprensorio della costiera sorrentina che rientra nell’AMP di Punta Campanella – dichiara il Direttore dell’Area Marina Protetta, Lucio De Maio – Un risultato che va mantenuto e anche migliorato, restando sempre vigili e attenti a tutte le possibili fonti di inquinamento, eliminando eventuali problemi con tempestività. La qualità del nostro mare deve essere una priorità assoluta, da tutelare con l’impegno e il contributo di tutti: istituzioni, operatori economici e cittadini”.

ULTIMI COMUNICATI

Liberate tre tartarughe nel mare di Punta Campanella

Rilasciate questa mattina a Puolo, Massa Lubrense, un maschio adulto e due femmine, di cui una già con le uova e pronta a nidificare tra qualche settimana. Erano state salvate in inverno grazie ai pescatori, all’AMP Punta Campanella e alla Stazione Zoologica A. Dohrn…

Firmato l’accordo per la valorizzazione dell’isola di Eduardo

Convenzione tra enti pubblici e proprietari dell’isolotto per la gestione di un sito dall’alto valore naturalistico e archeologico. Il Presidente dell’AMP Punta Campanella, Lucio Cacace; “Per la prima volta l’Isca sarà fruibile anche per attività di interesse pubblico”…

Tutti i comunicati

Restiamo in contatto!

9 + 13 =

Area Marina Protetta

Punta Campanella

 

Aperti al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,00. Il martedì e il giovedì anche il pomeriggio, dalle 15,00 alle 18,00

Via Roma, 31 - 80061, Massa Lubrense (NA)
Email: info@puntacampanella.org
PEC: amppuntacampanella@pec.it