Dieci grandi buste di rifiuti, tutte differenziate. È il bottino raccolto ieri mattina dai bambini di Massa Lubrense lungo il Miglio Blu a Marina della Lobra. Gli alunni degli Istituti scolastici lubrensi hanno partecipato all’iniziativa promossa dall’Area Marina Protetta Punta Campanella, da Terra delle Sirene e dal Comune di Massa Lubrense nell’ambito degli eventi internazionali legati alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, giorni dedicati in tutto il vecchio continente alla sensibilizzazione e all’informazione nei confronti del problema e della gestione dei rifiuti.

“Ridurre, riutilizzare, riciclare, l’unica strada per il nostro futuro” fanno sapere gli organizzatori dell’iniziativa.
I bambini, armati di guanti e rastrelli, hanno setacciato la zona del Miglio Blu, splendida passeggiata sul mare a Marina della Lobra, raccogliendo e differenziando tutto il materiale trovato. Alla fine sono state contate 10 grandi buste di rifiuti: 4 di plastica, 3 di carta, 2 di indifferenziata e una di vetro, oltre a materiale ingombrante tra cui una sedia rotta. Presenti anche l’assessore all’Ambiente del Comune di Massa Lubrense, Sonia Bernardo e il Direttore tecnico di Terra delle Sirene, Antonino Di Palma.

L’iniziativa sarà ripetuta sabato prossimo nella zona dei vecchi lavatoi pubblici di Massa Lubense in via Molini.
“Azioni concrete e pratiche ma anche e soprattutto di sensibilizzazione nei confronti dei più piccoli. Il futuro è nelle loro mani e dimostrano già di avere una conoscenza e una coscienza nei confronti dei temi legati all’ambiente e alla natura sicuramente migliore rispetto alle precedenti generazioni. Questo ci fa ben sperare” – il commento del Presidente dell’Area Marina Protetta Punta Campanella, Lucio Cacace – Ringrazio gli istituti scolastici, Terra delle Sirene e il Comune di Massa Lubrense con i quali collaboriamo da anni per sensibilizzare i cittadini e migliorare la gestione dei rifiuti”.

L’iniziativa di ieri, denominata “Merende Circolari”, si inserisce in una serie di eventi legati alle “Merende Itineranti” (passeggiate per famiglie) e a Ecolubrafriendly, progetto che si svolge da anni a Massa Lubrense a cura dell’AMP Punta Campanella. La mattinata si è conclusa con un gioco di simulazione realizzato dai volontari internazionali del “Project Mare” per spiegare l’importanza della Posidonia e la necessità di ridurre gli impatti antropici sui fondali marini.

Appuntamento a sabato prossimo con una nuova iniziativa nella zona dei Lavatoi pubblici.