Al via la nuova edizione di Ecolubrafriendly, il progetto di Educazione Ambientale curato dal comune di Massa Lubrense e dall’Area Marina Protetta di Punta Campanella in collaborazione con Terra delle Sirene e le scuole Bozzaotra e Pulcarelli. L’iniziativa, che si svolge da anni a Massa Lubrense, mira a formare una coscienza ambientalista tra le nuove generazioni.
Al centro delle lezioni, già cominciate in modalità Dad, i temi cruciali della terra, dell’acqua, del mare, dei rifiuti.
Previsti anche approfondimenti sulle tartarughe marine e weekend dedicati a giornate ecologiche in alcuni siti di Massa Lubrense. Chi parteciperà a queste attività di pulizia all’aperto otterrà anche mille punti nell’ambito del concorso Ecoattivi, che premierà i cittadini di Massa Lubrense più attenti all’ambiente.

Sono 30 le classi primarie coinvolte, tra gli Istituti Bozzaotra e Pulcarelli. Centinaia di bambini prenderanno parte al progetto, già cominciato in modalità DAD. Importanti anche le collaborazione con la Gori e la sezione locale della Coldiretti.
Da aprile, almeno è questa la speranza, si prevede il ritorno delle lezioni in presenza, a più di due anni dall’inizio della pandemia.
La programmazione delle varie attività didattiche avviene tra le docenti e la referente del progetto, Rosanna Balducelli. Da quest’anno è prevista anche la collaborazione dei volontari del progetto MARE, che a metà marzo ripartirà con i nuovi arrivi dall’estero.

“Contribuire alla formazione di coscienze e conoscenze sui temi dell’ambiente e del rispetto della natura è uno degli obiettivi primari della nostra Area Marina Protetta – sottolinea Lucio Cacace, Presidente AMP Punta Campanella – Il Parco Marino, da sempre, porta avanti diversi progetti di Educazione Ambientale sul territorio. Nonostante la pandemia, siamo riusciti a proseguire in questi due anni il percorso di Ecolubrafriendly e ci auguriamo, a breve, di ritornare in presenza, nelle classi, dopo oltre 24 mesi. Ringraziamo le scuole, sempre molto disponibili e sensibili a questo tipo di attività, l’Assessore all’Ecologia del Comune di Massa, Sonia Bernardo, Terra delle Sirene e tutti i partners che contribuiscono in modo determinante alla realizzazione di questo progetto”.