Punta Campanella, sotto l’albero due bus elettrici per la Penisola sorrentina

24 dicembre 2021

HOME

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

L’Area Marina Protetta Punta Campanella ha ricevuto un bel dono sotto l’albero di Natale: il Ministero della Transizione Ecologica ha approvato il progetto presentato dal Parco e finanzierà l’acquisto di bus elettrici.

“Un passo importante verso la transizione ecologica del territorio” sottolinea il Presidente dell’AMP, Lucio Cacace che, nei mesi scorsi, aveva firmato la richiesta di finanziamento per 400mila euro.

Il Mite, proprio in questi giorni natalizi, ha comunicato l’esito positivo del progetto e messo a disposizione i fondi: 280mila euro subito e il resto al termine delle operazioni di acquisto. L’obiettivo ora è quello di acquistare due minibus a trazione esclusivamente elettrica da destinare al trasporto pubblico.

“L’Area Marina Protetta è un valore aggiunto per tutto il territorio e sarà sempre in prima linea per favorire e far crescere una cultura di sostenibilità per il futuro della penisola sorrentina – dichiara Lucio Cacace, Presidente del Parco Marino di Punta Campanella – L’acquisto di 2 minibus elettrici rappresenta una prima svolta importante per la mobilità sostenibile sul nostro territorio. Il tema della mobilità è infatti cruciale per l’intera costiera e per questo abbiamo deciso di puntare su quest’aspetto. Accogliamo con grande soddisfazione l’approvazione da parte del Ministero del nostro progetto, un risultato molto importante”.

“Ringrazio anche Carolina Mazzella – consigliere comunale con delega al Trasporto del Comune di Massa Lubrense – che, informata prontamente della possibilità, ha fornito tutto il suo sostegno individuando anche le potenziali ditte che ci potrebbero fornire i minibus, e il gruppo politico di Azione in Comune che ha accolto il nostro appello alla collaborazione e che ha contribuito alla presentazione progettuale”

I mezzi potranno trasportare 26 persone, oltre il conducente. Utilizzano una batteria e non producono emissioni di anidride carbonica. Hanno l’accesso e lo spazio per i diversamente abili. Serviranno tratte che mettano in collegamento i punti nevralgici dell’Area Marina Protetta, come il Centro Tartarughe che sarà a breve inaugurato a Marina Lobra, il Centro Visite e le più belle spiagge del territorio.
L’arrivo dei fondi è stato possibile grazie al programma “Aree Marine Protette per il Clima 2021”, un bando con il quale il Ministero della Transizione Ecologica, nei mesi scorsi, ha messo a disposizione delle aree marine protette finanziamenti destinati alla riduzione delle emissioni di CO2. Un bando al quale potevano partecipare enti gestori delle AMP che hanno presentato proposte progettuali per la realizzazione di interventi finalizzati alla mitigazione e all’adattamento ai cambiamenti climatici. L’AMP Punta Campanella ha puntato da subito sulla mobilità sostenibile e il suo progetto è stato apprezzato, tanto da concludere l’iter con un esito molto positivo dopo il vaglio dei dirigenti del MiTe.

ULTIMI COMUNICATI

Tutti i comunicati

Restiamo in contatto!

4 + 4 =

Area Marina Protetta

Punta Campanella

 

Aperti al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,00. Il martedì e il giovedì anche il pomeriggio, dalle 15,00 alle 18,00

Via Roma, 31 - 80061, Massa Lubrense (NA)
Email: info@puntacampanella.org - dpo@puntacampanella.org
PEC: amppuntacampanella@pec.it